Attualità

Cosentino annuncia i progetti vincitori della 15° edizione del Cosentino Design Challenge

Durante questa edizione del concorso sono stati inviati 309 progetti, 196 nella categoria Architettura e 113 in quella Design, da studenti europei, americani e asiatici.

Cosentino, azienda spagnola leader nella produzione e nella distribuzione di superfici innovative per il mondo dell’architettura e del design, ha annunciato nella giornata di lunedì 5 luglio i vincitori della quindicesima edizione del Cosentino Design Challenge (CDC).

La sessione di delibera si è tenuta online e ha visto la partecipazione dei docenti Luis Miguel Alonso, Escuela de Arte y Superior de Diseño di Pamplona, Raúl Torres, Escuela de Arte y Diseño di Siviglia, Jorge Roa, Escuela Técnica Superior de Arquitectura di Siviglia, Angélica Fernández, Università di Zaragoza e Rocío Ruiz, Escola d´Art i Superior de Disseny d´Alacant. Santiago Alfonso, Vice Presidente della Comunicazione e Marketing del Gruppo Cosentino e Presidente della Competizione CDC, e l’interior designer spagnola Soledad Ordóñez hanno completato questo panel composto da rinomati professionisti del settore.

309 progetti inviati

Durante questa edizione del concorso sono stati inviati 309 progetti, 196 nella categoria Architettura e 113 in quella Design, da studenti europei, americani e asiatici.

Santiago Alfonso afferma: “Come presidente di questa competizione, organizzata per gli studenti da ormai 15 anni, sono molto fiero che il numero di progetti presentati sia stato superiore a 300 in diverse edizioni, soprattutto in un anno particolarmente complesso come quello che stiamo affrontando. É inoltre un grande piacere vedere nuove scuole partecipare al CDC, ad esempio Heriot-Watt University Dubai.”

“Così come le scuole e le università hanno dovuto adattarsi alle lezioni online, anche il CDC ha dovuto impegnarsi per fornire presentazioni online in modo tale da riuscire a raggiungere tutto il mondo e, specialmente, gli studenti delle 32 istituzioni accademiche partner. Siamo molto contenti dei feedback ricevuti” dice Adelina Salinas, archietetto e coordinatrice del CDC.

“Per essere una competizione creata per gli studenti, sono stata particolarmente colpita dal livello di expertise dimostrato nei progetti inviati. C’è un netto contrasto tra i progetti concettuali e quelli applicabili nella vita di tutti i giorni. Le mie più sicere congratulazioni per tutti gli sforzi e i lavori fatti” dice la rinomata interior designer Soledad Ordóñez, la quale ha partecipato a numerose edizioni di Casa Decor Madrid e al Marbella Design Fair.

Vincitori

Sei progetti, tre nella categoria Architettura e tre nella categoria Design, sono stati premiati e riceveranno 1.000 euro ciascuno. In aggiunta, in ogni categoria sono stati scelti tre secondi classificati che riceveranno un attestato.Categoria Architettura. Tema “Kitchens with soul – new visions for everyday spaces”

I tre progetti vincitori che riceveranno €1.000:

  • ON THE ROCK di Manon Capel (ESAM Design).
  • Culinary spot of light di Maria Nicolina Dobras (UNIZAR).
  • The Golden Hour di Robin Kavalirek (Berlin International – University of Applied Sciences).

I secondi classificati che riceveranno l’attestato:

  • LED- Let´s Eat and Dance di Marina Tovar Fukuoka (ESNE).
  • Camping Cosentino di Marina Domingo (ETSAM).
  • Oblique di Luis Mínguez González (ETSAM).

Categoria Design. Tema “Cosentino… material and sensations”

I tre progetti vincitori che riceveranno €1.000:

  • Hotel lobby di Ignacio Rivera (ETSAM).
  • Meraki di Clara Molina Soria, Diego Cuenca Piqueras, Elías Amorós Quiles, Estefanía Henao Tabares, Raquel Miralles del Rincón (EASDA).
  • Eternal, memorial stone di Carmen Amigo Vega, Víctor González Castellanos, Celia Hernández Feijóo (Escuela de Ingenierías Industriales (EII), Universidad de Valladolid (UVa).

I secondi classificati che riceveranno l’attestato:

  • INMANENTE di Pablo Pérez García, Marina Peña Varona, Rubén Quevedo Martínez (Universidad de Valladolid (UVa).
  •  The Sound of Self-Care di Daniel Calopino Madariaga (Artediez).
  • Collision di Irene Martínez Llorca, Isabel Santos Campo, Marina Gutiérrez García (Universidad de Valladolid (UVa)
production mode