Attualità

Il nuovo numero di Riflessi di CRISTINA Rubinetterie

Con un nuovo e accattivamente lay out permette di godere il quadro d'insieme e i dettagli di qualità di CRISTINA Rubinetterie. Accompagna il lettore attraverso gli argomenti cardine che hanno segnato il 2020 dal rebranding alla comunicazione on e off line

Il 2020 è stato un anno importante per CRISTINA Rubinetterie, il rebranding che ha portato un nuovo logo e una nuova immagine grafica e fotografica, il nuovo sito web e il lancio sul mercato di tre nuove serie di prodotto: East Side e Tabula disegnate dallo studio angelettiruzza design e Cross Road nata dal dipartimento interno di ricerca e sviluppo il CRISTINA Design Lab.

Il nuovo numero di Riflessi desidera raccontare questo percorso. Con un nuovo e accattivamente lay out permette di godere il quadro d’insieme e i dettagli di qualità del marchio. Accompagna il lettore attraverso gli argomenti cardine che hanno segnato il 2020 dal rebranding alla comunicazione on e off line, dalle news alle iniziative svolte nello showroom CRISTINA Brera.

“Aspetti diversi e ugualmente importanti, che hanno coinvolto ogni forma dell’attività di CRISTINA Rubinetterie a testimonianza di quanto l’azienda si senta e intenda continuare ad essere protagonista nel settore di riferimento, pur in presenza di un contesto generale non certamente facile. Viene poi riconfermato il DNA stesso del marchio: quell’orgoglioso senso di appartenenza al Made in Italy, una produzione e una ricerca totalmente italiane con tutte le attività che vengono svolte internamente, a garanzia di una qualità di prodotto e di processo unanimemente riconosciute dal mercato.”, dice Daniele Mazzon, General Manager.

Riflessi incarna proprio la capacità di armonizzare l’estetica alla funzione che è il fil rouge che dal 1949 ad oggi caratterizza la storia di CRISTINA Rubinetterie.

production mode