Mobili

Duravit presenta Happy D.2 Plus nel servizio e nel nuovo video Backstage del Bagno Oggi e Domani

È interessante questa definizione della filosofia che sottende il catalogo Duravit, secondo Pierluigi Sgarabotto. Un mantra che racchiude i principi su cui l’azienda tedesca ha costruito la sua centenaria carriera e quella dei suoi prodotti storici: identità di brand, iconicità di prodotto, qualità del servizio al cliente. Happy D.2 Plus ne è una valida rappresentazione.

Il servizio di copertina del 326 è dedicato alla collezione Happy D.2 Plus c-bonded di Duravit.

Happy D.2 Plus c-bonded è l’ultima rivisitazione di una delle collezioni di punta del catalogo Duravit: nata nel 1999 come Happy D, rieditata nel 2013 come Happy D.2, oggi torna rinnovata nel nome, nella forma e nella configurazione portando in sé molte delle caratteristiche di innovazione tecnica e unicità stilistica che Duravit esprime sui mercati internazionali. Vera e propria pietra miliare, la serie è da sempre firmata dallo studio Sieger Design, fondato nel 1964 da Dieter Sieger (colui che dopo qualche anno segnalò a Duravit quel “giovane francese talentuoso” di nome Philippe Starck) e oggi guidato dai figli Christian e Michael, che nel 2005 hanno creato il proprio marchio premium Sieger®.

UN NOME, UN PROGRAMMA

In linea appunto con la definizione citata da Pierluigi Sgarabotto, AD Duravit Italia, Happy D.2 Plus c-bonded esprime molto bene il concetto di “personalizzazione guidata”: grazie infatti al suo continuo ampliamento di gamma, oggi la collezione garantisce una elevata possibilità di customizzazione, senza però snaturare l’iconicità di prodotto, che passa sia dal design sia dalla tecnologia c- bonded qui applicata: si tratta di un particolare processo di incollaggio a mano che garantisce una piacevole e pratica continuità tra lavabo e sostegno metallico.

“Happy D.2 Plus riassume tutti i valori dell’azienda – racconta con soddisfazione Pierluigi Sgarabotto nella nostra intervista. – Responsabilità nei confronti del nostro consumatore, sostenibilità in termini di attenzione alle tecnologie produttive e ai materiali e sostenibilità del design affinché il prodotto risulti sempre attuale. Happy D.2 Plus rappresenta anche i valori del wellbeing, date le sue proporzioni studiate per garantire il massimo benessere dell’utilizzatore; il valore del design che da tanti anni è considerato fondante per i prodotti Duravit e, infine, il valore dell’eccellenza del brand che, ad esempio in questo caso, permette di abbinare e incollare in modo impercettibile il materiale ceramico con quello metallico”.

 

production mode