Attualità

Duravit: cinque domande a Bertrand Lejoly

"In bagno si tratta di esprimere la propria personalità e creare un’atmosfera accogliente in cui sentirsi bene"

Bertrand Lejoly, nato nel 1980, è cresciuto nella parte germanofona del Belgio, dove è stato influenzato dalle culture belga, tedesca e francese fin dalla tenera età. Dopo gli studi presso l’École supérieure des arts Saint-Luc di Liegi, ha maturato la sua prima esperienza professionale come designer industriale in Germania. Si è poi trasferito a Milano, dove per sette anni ha lavorato per Matteo Thun come senior designer. Nel 2013 è tornato in Belgio e per molti anni ha diretto il dipartimento di design dell’architetto Vincent Van Duysen. Nel 2018 Bertrand Lejoly ha aperto il proprio studio di design ad Anversa. Sfrutta la sua profonda conoscenza dell’architettura e dell’interior design per progettare un arredamento completo: dai mobili all’illuminazione, da stoviglie e accessori fino alla nuova serie per il bagno D-Neo per Duravit.

Che significato ha per te personalmente il bagno?

In bagno si tratta di esprimere la propria personalità e creare un’atmosfera accogliente in cui sentirsi bene: da un lato, voglio rilassarmi in pace dopo una faticosa giornata di lavoro, dall’altro per me è importante iniziare la giornata fresco e riposato al mattino presto. Quindi, questi due stati d’animo devono essere sapientemente combinati in bagno. Questo era esattamente il mio obiettivo per D-Neo.

Quali sono state le richieste di Duravit?

Il briefing di Duravit era ambizioso. La collezione doveva essere versatile e, soprattutto, senza tempo. Non doveva polarizzare troppo, ma doveva essere intelligente e ben congegnata e attrarre un ampio gruppo di utenti. È il compito più difficile che ti possano assegnare. E allo stesso tempo una sfida. Se D-Neo è davvero senza tempo lo si vedrà solo in futuro e alla fine sarà il mercato stesso a deciderlo. Questo è ciò che rende il mio lavoro così entusiasmante.

Qual è per te il pezzo forte della serie D-Neo?

Il mio pezzo preferito della collezione è il lavabo, è l’elemento centrale nel bagno. Quindi è stato anche il punto di partenza del processo creativo. Il sottile bordo perimetrale è come una cornice che costituisce il punto di partenza per l’intera serie, sia dal punto di vista funzionale che estetico. Tuttavia, ogni oggetto ha la sua espressione.

Quali sono le tue principali fonti di ispirazione? 

Tutto ciò che riguarda l’architettura, l’arte e la moda mi ispira enormemente. Ma anche le cose di tutti i giorni possono darmi delle idee.

 Come definiresti D-Neo in due frasi? 

D-Neo è come un partner con cui vivi e che ti lascia ampio spazio per sviluppare la tua personalità. I vari pezzi della serie costituiscono, per così dire, la base da cui partire per adattare l’arredamento del bagno ai propri desideri e idee individuali.

production mode