Attualità

Primo Piano – Trattamento di bellezza per la stanza da bagno

Nato dall’intuizione del giovane imprenditore toscano Andrea Mandolini e dalla ricerca di un laboratorio giapponese, un nuovo trattamento preserva nel tempo la bellezza di tutto il bagno, velocizzando la pulizia quotidiana. Il servizio di manutenzione, proposto dalla start-up TechnoCoatingsItaly, è dedicato a bagni di pregio in ambito home e hotellerie.

Come proteggere qualsiasi tipo di superfice dei prodotti per il bagno dall’usura dovuta al loro utilizzo quotidiano, al calcare e ai detergenti? E come velocizzare le operazioni di pulizia? Sempre più clienti, dopo aver rinnovato la stanza da bagno, ponevano queste richieste ad Andrea Mandolini, titolare sia della Mandolini Service, azienda specializzata nel campo decorazioni e finiture di lusso, sia di TechnoCoatingsItaly. Naturale il desiderio di preservare la bellezza di nuove sale da bagno, spesso costose, evitando che le superfici dopo qualche anno si opacizzassero o sciupassero.

Andrea Mandolini ha così avviato una ricerca per scoprire se esistessero soluzioni protettive non pellicolanti o vetrificanti, applicabili alle diverse tipologie di prodotti arredobagno, quindi a materiali molto diversi fra loro, e che mantenessero inalterata la bellezza delle finiture nel tempo. Già negli anni Settanta esisteva un prodotto usato per rivestire le navicelle spaziali che riduceva l’attrito con gas e liquidi, poi sono nati protettivi simili per altri settori, ma niente che fosse applicabile a tutti i materiali del settore arredo del bagno. La svolta arriva dall’incontro e dalla collaborazione con un laboratorio chimico indipendente giapponese che fa ricerca su questo tipo di applicazioni. Il risultato? Esattamente il prodotto che Mandolini voleva e che è oggi commercializzato con il marchio TechnoCoatingsItaly, di proprietà della Mandolini Service.

Il rivestimento protettivo ottenuto è un liquido a base minerale che contiene biossido di silicio. Grazie a una lavorazione in nano-tecnologia, le molecole di questo liquido si scompongono e si legano chimicamente alle molecole di materiali diversi – acciaio, vetro, ceramica, grès porcellanato, le più svariate finiture di arredi – creando una barriera protettiva. Le possibilità di applicazione sono molteplici: rubinetteria, box doccia e vasche, lavabi e sanitari, mobili e accessori, pavimenti e rivestimenti.

 

 

 

production mode