Attualità

Arrivano i primi laureati del Master di II livello in Impresa e Tecnologia Ceramica

Diretto dalla Prof.ssa Cristina Siligardi di Unimore e coordinato dalla Prof.ssa Maria Chiara Bignozzi di Unibo, il piano didattico del Master in Impresa e Tecnologia Ceramica prevede 13 insegnamenti teorici, tenuti dai docenti universitari supportati da visite aziendali, 1 tirocinio in azienda di 400 ore e la preparazione e discussione di un elaborato finale.

Si sono svolti e si svolgeranno online, su Google Meet, giovedì 26 novembre e martedì 15 dicembre, a partire dalle ore 9.00 e fino alle ore 13.00, gli eventi per la discussione delle diciassette tesi dei primi laureati del Master di II livello in Impresa e Tecnologia Ceramica.

Il Master, nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna, Confindustria Ceramica e Federchimica Ceramico, si pone l’obiettivo di formare i futuri manager del settore ceramico, tra i più trainanti del territorio regionale e nazionale.

Diretto dalla Prof.ssa Cristina Siligardi di Unimore e coordinato dalla Prof.ssa Maria Chiara Bignozzi di Unibo, il piano didattico del Master in Impresa e Tecnologia Ceramica prevede 13 insegnamenti teorici, tenuti dai docenti universitari supportati da visite aziendali, 1 tirocinio in azienda di 400 ore e la preparazione e discussione di un elaborato finale.

La produzione di piastrelle ceramiche Made in Italy è conosciuta in tutto il mondo per lo stile, il design, l’innovazione e la qualità, grazie alle centinaia di aziende associate a Confindustria Ceramica e a Federchimica Ceramicolor che si distinguono per le tecnologie d’avanguardia 4.0 e l’eccellenza della produzione, realizzata secondo criteri di eco sostenibilità e rispetto del lavoro.

Strettissimo è stato il rapporto tra gli studenti del Master e le realtà aziendali associate a Confindustria Ceramica o a Federchimica Ceramicolor. Le aziende che hanno partecipato al percorso formativo in veste di docenti aziendali o accompagnando le visite presso le proprie realtà produttive sono state Bmr S.p.A., Zschimmer & Schwarz Ceramco S.p.A., Coem S.p.A., Colorobbia Italia S.p.A., Cooperativa Ceramica d’Imola S.C., Ceramica Del Conca S.p.A., Ceramiche Gruppo Concorde, Esmalglass Itaca Grupo, Gambini Group S.p.A., Gigacer S.p.A., Gruppo Romani S.p.A., Inco Industria Colori S.p.A, Italgraniti Group S.p.A., Laminam S.p.A., Marazzi Group S.r.l., Metco S.r.l., Nuova Riwal Ceramiche S.r.l., Industrie Ceramiche Piemme S.p.A., Sacmi Impianti S.p.A., Ceramica Sant’Agostino S.p.A., Sicer S.p.A., Siti B&T Group S.p.A., Smalticeram Unicer S.p.A., Torrecid Italia S.r.l., Vetriceramici – Ferro S.p.A., Centro Ceramico S.a.s. e Nuova Cerform.

production mode