Speciale Cersaie

25 maggio 2017

Presentato alla stampa Cersaie 2017. Sold out! 

Dopo la “preview della preview” che si è tenuta a Milano nel mese di febbraio, riservata a un gruppo ristretto di aziende espositrici testimonial delle kermesse bolognese, oggi, sempre a Milano, è stata presentata ufficialmente alla stampa l’edizione 2017 di Cersaie che si terrà dal 25 al 29 settembre a Bologna.



Gli organizzatori di Cersaie scelgono Milano anche per la conferenza stampa di presentazione ufficiale dell’edizione 2017 della manifestazione che aprirà i battenti il 25 settembre e per 5 giorni animerà i padiglioni del quartiere fieristico di Bologna e, sull’onda della fiera, anche i quartieri della città dove si muoverà la Bologna Water Design.

Water. Acqua. come sempre ma quest’anno in modo molto più esplicito il tema fondante sarà l’acqua, elemento naturale e prezioso che le aziende, in particolare, dell’arredo bagno “cercano di imbrigliare nei loro progetti di design” ha ribadito Angelo Dall’Aglio, responsabile organizzativo di Cersaie. L’acqua dunque è design, l’acqua è cultura, l’acqua è… di moda, come recita uno dei due manifesti elaborati quest’anno per rafforzare il messaggio di una fiera sempre più attenta alle esigenze del settore arredo bagno. (guarda i video della preview Cersaie realizzata dal Bagno Oggi e Domani in febbraio)

Dedicato più prettamente al mondo della ceramica per l’architettura invece l’altro manifesto, che raffigura la metamorfosi di una ceramica che nel tempo si evolve in forme sempre più vive e fuori dagli standard.

Quali saranno le novità di Cersaie 2017?

Intanto il tutto esaurito a 4 mesi dall’evento, come ha sottolineato Emilio Mussini, presidente commissione attività promozionali e fiere di Confindustria Ceramica, che ha spiegato: “Sold out un mese prima rispetto al 2016, per lo spazio dedicato alla ceramica, quello per gli altri materiali da pavimentazione, la superficie dedicata ai colorifici e quella delle aree esterne che è al 102% della superficie dello scorso anno – una percentuale in più ottenuta attraverso l’ulteriore ottimizzazione di spazi disponibili. Ottima salute anche per l’arredobagno - il secondo asse portante della Fiera Internazionale – che vede ad oggi una superficie già assegnata pari al 97% di quella disponibile, con diverse trattative in corso per allocare gli ultimi spazi disponibili e che consentiranno di vedere ai nastri di partenza circa 150 aziende – italiane ed estere – di questo comparto”.

Si punta a superare il risultato di partecipazione dello scorso anno, 852 espositori provenienti da 43 Paesi del mondo.

All’arredo bagno saranno dedicati i padiglioni 21, 29, 30 e 31, per un totale di oltre 15.000mq, quest’anno abbelliti da un intervento estetico e grafico progettato dal designer italiano Giulio Iacchetti. In questo modo, assicurano gli organizzatori, si punta ad alzare lo standing degli spazi riservati alle aziende arredo bagno: spazi deputati al business ma che devono sapere anche suscitare emozioni e suggestioni.

Anche a questo scopo verrà allestita al pad.30 la mostra Milleluci, “un contenitore sociale” arredato con prodotti di design made in Italy, non solo provenienti dal mondo bagno, come oggi l’ha definita Angelo Dall’Aglio che insieme a Davide Vercelli anche quest’anno ha progettato la mostra pensando alle suggestioni della televisione e del cinema anni Settanta, pensando a Mina e a Raffaella Carrà. “Con oltre 50mila presenze di visitatori per lo più stranieri affamati di design italiano da portare all'estero, la mostra sta assumendo negli anni un valore culturale sempre più trade”.

Sulla scia della tradizionale intensa programmazione culturale che caratterizza Cersaie, e che lo scorso anno ha portato un aumento del 16% dei visitatori, anche quest’anno non mancheranno nomi famosi del mondo dell’architettura (un nome per tutti, Elisa Valero Ramos) tra cui un premio Pritzker. A fare crescere il numero dei visitatori business inoltre, ha evidenziato Mussini, grande spinta è data dal programma Incoming Cersaie Business (in collaborazione con Ice e Regione Emilia Romagna) che ogni anno riesce a portare grandi buyer internazionali del nostro settore a Bologna. Tra gli eventi torna quest’anno l’iniziativa i Cafè della Stampa, presso la Galleria dell’Architettura. Quest’anno con il coinvolgimento di più editori per favorire una migliore successione tra un evento e l’altro. Non mancheranno poi l’iniziativa Disegna la tua casa e Adi Ceramics Design Award.

“Fascino e concretezza quindi” ha sintetizzato Emilio Mussini per una manifestazione da sempre riconosciuta per il suo livello di qualificazione e internazionalità.